Quest’anno è il 35° compleanno degli Incognito. 35 anni ricchi di musica intrisa di soul, avvolta nel jazz, con tocchi di funk e dance, creata sempre cercando di animare, coinvolgere e far ballare il mondo. Nel anno di questo 35° anniversario, il 03 Giugno 2014, gli Incognito pubblicano il loro 16° album in studio “Amplified Soul” su etichetta EarMUSIC, distribuzione Edel.

“Amplified Soul” è composto da 16 nuovi brani ed è stato registrato e mixato nel leggendario Livingston Studio a nord di Londra, dove è stato mixato l’omonimo primo album dei Buena Vista Social Club, che ha venduto milioni di copie nel mondo, e dove è stato registrato e mixato anche l’album di debutto di Björk nel 1993. I brani creano un tappeto di grooves, soul e funky, che sono il marchio caratteristico degli Incognito. A volte in questo album la band si sposta verso un suono più scuro rispetto alle loro opere precedenti, offrendo all'ascoltatore una nuova avventura con canzoni meravigliosamente avvolte in toni caldi. Altre volte offre solo un funky raggiante!


“Amplified Soul” vede la partecipazione di Tony Momrelle, Vanessa Haynes e la nuova aggiunta Katie Leone, che forniscono alcune delle migliori performance vocali mai registrate dalla band. A loro si uniscono il leggendario cantante/cantautore Carleen Anderson e l’artista del Connecticut Deborah Bond, una delle fan preferite degli Incognito Imaani, e la voce fresca e del tutto nuova di una cantante soul australiana di 22 anni Chiara Hunter.

Il chitarrista nonchè produttore e band leader Bluey ancora una volta è accompagnato dalla sua potente sezione ritmica:  Francesco Mendolia alla batteria, Francis Hylton al basso, Matt Cooper alle tastiere e dal giovane percussionista Joao Caetano.

Compaiono anche ospiti eccezionali quali il batterista dei Jamiroquai Nick Van Gelder, il fantastico sassofonista Nigel Hitchcock, il mago del sintetizzatore Ski Oakenfull, Roberto Quintero percussionista degliElements Of Life, l’assiduo collaboratore degli Incognito Richard Bull e molti altri.

Dal brano di apertura “Amplify My Soul”, dove si avvertono gli echi di un'epoca classica che potrebbe facilmente essere associata a Marvin Gaye o Stevie Wonder degli anni '70, alla vivace, accattivante, immediata e contagiosa “Hats (Make Me Wanna Holler)”, l'album unisce tutti i migliori tratti distintivi degli Incognito. E se mai il pubblico degli Incognito avesse un inno da cantare ai festival, sarebbe "Hands Up If You Wanna Be Loved"!

Come la mente degli Incognito, Bluey, amette: "Questo è un lavoro fatto col cuore, un dono a tutti coloro che ci hanno sostenuto nel corso degli anni"!

INCOGNITO "Amplified Soul Tour"

Archivio 72a Stagione 2013 / 2014 (Notti di stelle) - Richiedi Info sull'evento

Torna indietro